In vacanza spesso mi sono soffermato a riflettere  sulla reazione della gente nel vedere una persona come me: molti fanno finta di non vedere e invece guardano, altri fissano senza nessuna preoccupazione di essere invadenti, molti parlano tra di loro sottovoce, ma non troppo, dicendo hai visto quello lì “poverino “, altri non guardano perché hanno paura di soffrire. Sono tutti incapaci di vedere oltre il corpo, si fermano solo a ciò che il loro occhio percepisce e non fanno nessuno sforzo per vedere oltre, invece sarebbe stupendo se qualcuno si avvicinasse per chiedere qualcosa tipo: ” come stai?”. Sarebbe stupendo, soprattutto, se si trattasse di una ragazza carina…. Quello che voglio dire è che non voglio più essere visto come un alieno ma come un ragazzo come tutti,  che va in vacanza per divertirsi e fare nuove amicizie e vedere posti nuovi e capire come fare a vivere con coraggio ogni giorno.

Annunci